Dal 1998, tanti tentativi di imitazione!                       

 





CAPOTOSTI

 

 

 

GLI ISCRITTI ALLA 43^ ROMAOSTIA SONO 12523, 21,5% LE DONNE 1500 GLI STRANIERI
La RomaOstia del prossimo 12 marzo conferma gli straordinari numeri delle ultime edizioni. Al fatidico stop delle iscrizioni del 16 febbraio, sono 15523 gli iscritti alla Mezza Maratona più partecipata d’Italia di cui il 21,5% donne, con un trend in netta crescita rispetto allo scorso anno quando le presenze femminili raggiunsero il 19% del totale.
Notevoli anche i numeri relativi agli stranieri che saranno al via in 1500.
Questi i paesi più rappresentati:
Francia 170, Spagna 119, Gran Bretagna 116, Russia 88,Portogallo 85, Germania 57, Polonia 55, Olanda 55, Stati Uniti 40, Belgio 37, Brasile 30, Irlanda 25, Israele 20.
In testa alla classifica di società ancora la Podistica Solidarietà con 591 iscritti, secondo il GS Bancari Romani con 502, terzi LBM con 408 seguiti da Amatori Villa Pamphili con 237 e da Cat Sport con 137. Insomma il Gotha delle società romane.
SABATO 25 FEBBRAIO SECONDO APPUNTAMENTO AL FLAGSHIP STORE CISALFA ALL’EUR PER PREPARARE INSIEME LA ROMAOSTIA E LA EUROMA2RUN
Sabato 25 febbraio, alle ore 10.00 secondo appuntamento presso il Flagship Store Cisalfa di Piazza Guglielmo Marconi 18 all’Eur per un coinvolgente allenamento leggero e per provare le scarpe adidas e il Run Watch M200 Polar in vista della RomaOstia mezza maratona e della Euroma2Run di 5 chilometri del prossimo 12 marzo.
L’allenamento, che prenderà il via alle 10.30, si svolgerà per le vie dell’Eur in compagnia dei pacemaker della RomaOstia e dei runner del GS Bancari Romani.
Il terzo e ultimo appuntamento con l’allenamento presso il Flagship Store Cisalfa di Piazza Guglielmo Marconi, è previsto per sabato 4 marzo.
In queste occasioni sarà possibile iscriversi alla 5 km Euroma2Run.



Quarantatre splendidi anni da regina indiscussa del podismo italiano: il 12 marzo torna la ROMAOSTIA per la quinta volta Gold Label IAAF

Domenica 12 marzo 2017 terminerà l’attesa di migliaia di runner che dopo mesi di allenamenti, piani e strategie dovranno pensare solo a correre i 21 chilometri e 97 metri più ambiti dagli amatori italiani e dai tanti stranieri che di anno in anno arrivano nella Capitale per partecipare all’evento ideato da Luciano Duchi nel 1974.

Nata per gioco e con poche centinaia di atleti al via, ha resistito negli anni al proliferare di piccole e grandi gare, consolidando il suo successo ed arrivando ad essere l’evento di corsa su strada più partecipato dagli atleti italiani.

Da cinque anni la RomaOstia grazie all’ “etichetta d’oro” della IAAF, ha dimostrato anche a livello internazionale di essere una manifestazione in grado di rappresentare una grande eccellenza sportiva, plasmata e resa orgogliosamente unica, e perciò amata ed invidiabile, da Luciano Duchi e da tutto il Comitato Organizzatore, composto al 100% da atleti ed appassionati.

C’èra una volta il podismo ed oggi viviamo il “running”. Dalla prima edizione tante cose sono cambiate ma non la sostanza: al centro, oggi come allora, resta sempre la corsa e tutti coloro che la praticano e che la amano. Possiamo quindi affermare con orgoglio che la RomaOstia ha contribuito a sdoganare il fenomeno del podismo di massa, valicando qualsiasi limite di genere, ceto, età ed ambizione. Oggi, dopo quarantatré anni di impegno e passione incrollabili, la RomaOstia rappresenta il simbolo del running italiano ed alla base di tutto c’è sempre e solo la corsa.

Elite Runners – il cast dei partenti ad oggi confermato si caratterizza per l’usuale notevole livello qualitativo e per le ambizioni con le quali questi atleti si presenteranno a Roma. Nella gara maschile, che lo scorso anno fece parlare di sé per la grande prestazione ottenuta da Kirwa Yego che chiuse in 58’44’’ la sua fatica (terza prestazione all-time sulla mezza maratona), torneranno al via il vincitore dell’edizione 2013 Wilson Kiprop e quello dell’edizione 2014 Aziz Lahababi.

Il keniano Kiprop, già campione del mondo di mezza maratona nel 2010 ed al rientro nelle competizioni che contano dopo un periodo di stop ed il marocchino Lahababi, dovranno vedersela con l’ugandese Geoffery Kusuro che fu terzo sul traguardo della Rotonda di Ostia nel 2015 con 59’43’’ dove stabilì anche il primato nazionale ugandese di mezza maratona.

Ad insidiare questo terzetto di esperti ci sarà l’etiope Guye Adola che nella sua carriera ha corso i 10 mila metri in 27’09’’ e la mezza maratona il 59’09’’. Adola vanta un terzo posto nel 2014 ai Campionati Mondiali di Mezza Maratona e lo scorso anno ha guidato la nazionale dell’Etiopia nell’avventura olimpica, dopo aver stravinto i trials etiopi.

In campo femminile il cast delle atlete al via si compone di fondiste di straordinaria esperienza.

Il pubblico della RomaOstia conosce già la keniana Angela Tanui che fu seconda lo scorso anno in 1h07’16’’ e che quest’anno torna in gara con la motivazione di rivedere in meglio prestazione e posizione.

Mentre nel 2016 la Tanui abdicò la vittoria nei metri finali della gara in favore dell’esordiente etiope Debele Degefa, che vinse in 1h07’08’’, quest’anno avrà come avversarie l’etiope Aberu Kebede, che vanta la vittoria alla maratona di Berlino 2016 e, sempre lo scorso anno, un eccellente quarto posto alla maratona di Tokio, insieme alla keniana Gladys Cherono, anch’essa vincitrice nel 2015 della maratona di Berlino e lo scorso anno seconda con personal best alla mezza di Ras Al Khaimah in 1h06’07’’.

Aberu Kebede vanta un personale in maratona di 2h20’45’’ mentre Gladys Cherono, annovera uno straordinario 2h19’25’’ che vale la settima posizione all time sulla distanza.

Tra queste tre atlete potrebbe inserirsi anche Rebecca Chesire vincitrice nel 2016 della maratona di Singapore e vincitrice nel 2015 della Stramilano, nella quale ha fissato il suo personale a 1h08’21’’.

Per quanto riguarda gli atleti italiani in gara bisogna precisare che la RomaOstia risentirà della concomitanza con i Campionati Italiani di Corsa Campestre che si svolgeranno domenica 12 marzo a Gubbio. Al momento è possibile confermare la sola presenza dell’atleta delle Fiamme Gialle Rosaria Console che tornerà a correre la RomaOstia dopo un’assenza che dura dal 2013.

Rosaria, per tutti Rosalba, Console è una delle atlete azzurre che ha fatto la storia della manifestazione e che allo stesso tempo, correndo la RomaOstia, si è consacrata come una delle migliori fondiste azzurre: ha corso per la prima volta la RomaOstia nel 2003 piazzandosi al secondo posto e da quella volta si è ripresentata in gara per ben 7 volte (l’ultima nel 2013 dopo la seconda gravidanza) vincendo nel 2005 con 1h09’34’’.

Expo RomaOstia al Flagship Store Roma Cisalfa – L’Expo RomaOstia quest’anno si trasferisce all’interno del nuovissimo e modernissimo Flagship Store Roma Cisalfa in piazza Guglielmo Marconi al lato del famoso Obelisco dell’EUR.

All’interno di questa nuova location l’Expo RomaOstia resterà il punto di ritrovo per tutti i runner iscritti che lo visiteranno per ritirare il loro pettorale di gara insieme alla maglia e gym sack adidas.
Ad attenderli ci saranno tre intense giornate di animazione e divertimento grazie ai partner di RomaOstia ed alla musica dei dj di Dimensione Suono Roma.

Orari e giornate di apertura: Giovedì 09 Marzo – 15:00-19:00 – Venerdì 10 Marzo 10:00-19:00 – Sabato 11 Marzo 10:00-20:00

21K Fitwalking – La RomaOstia non è ad esclusivo appannaggio dei runners; dal 2016 infatti anche i fitwalkers possono partecipare alla regina delle corse su strada italiane. Allo scopo di incentivare questa salutare pratica e di consentire a tutti gli interessati di avvicinarsi a questo fantastico mondo non competitivo le iscrizioni alla prova di fitwalking della RomaOstia resteranno aperte, salvo raggiungimento del numero massimo, fino alla chiusura dell’Expo RomaOstia di sabato 11 marzo.

5K Euroma2run – la non competitiva – la Euroma2run è la gara non competitiva di 5 chilometri abbinata alla RomaOstia. Tutti possono partecipare e tutti possono divertirsi correndo o camminando sul tracciato che ricalca i primi 5 velocissimi chilometri, nel centro dell’EUR, della RomaOstia agonistica e che termina all’interno del Centro Commerciale Euroma2.

Iscriversi è semplice. Basterà collegarsi al sito www.romaostia.it, seguendo la semplice procedura online, oppure ci si potrà recare di persona in uno degli adidas store di Roma oppure presso l’Expo RomaOstia fino alla chiusura delle iscrizioni di sabato 11 marzo.

Resta collegato ed allenati con noi – In questi giorni che ci separano dalla gara del 12 marzo saranno tantissime le iniziative di avvicinamento da sfruttare per calarsi nella grande atmosfera pre-gara. Attraverso il sito internet www.romaostia.it e la pagina facebook ufficiale “Roma Ostia Half Marathon” sarà possibile conoscere e scoprire in anteprima tutti gli appuntamenti.

In particolare, da non perdere gli allenamenti “leggeri” insieme ai pace maker della RomaOstia ed ai runner del GS Bancari Romani, sotto la guida tecnica di Massimiliano Monteforte, che si svolgeranno negli ultimi due sabato del mese di febbraio (18 e 24) e nel primo sabato di marzo (04), a partire dalle ore 10:00, con ritrovo presso il Flagship Store Roma Cisalfa di piazza Guglielmo Marconi all’EUR.

Questi eventi saranno aperti a tutti e serviranno come un ottimo lavoro di rifinitura per chi si sta preparando a correre la gara non competitiva di 5 chilometri Euroma2Run oppure sta ultimando la sua preparazione per i 21 chilometri della RomaOstia.

Durante gli allenamenti sarà possibile testare le calzature adidas e il running watch Polar M200.

GLI INTERVENTI:

Daniele Frongia – Assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili di Roma Capitale – “Ricordo quando mio padre mi raccontava che negli anni '70, guidando sulla Colombo, aveva destato la sua curiosità un piccolo gruppo di coraggiosi che correva verso Ostia”, Ha detto l’assessore Daniele Frongia, “Oggi sono passati diversi anni e non si tratta più di un piccolo gruppo di persone: la mezza maratona RomaOstia è tra le competizioni podistiche più importanti d’Italia e richiama ogni anno una sempre più vasta comunità, italiana e internazionale, di runner ed è ammirata da tutta la Capitale. Un appuntamento che unisce i cittadini che si mettono in gioco provando a superare i propri limiti e che trascorrono così una intensa giornata all'insegna dello sport.”

“Il percorso nasce nel quartiere Eur” ha continuato l’assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili di Roma Capitale, “simbolo del XX e XXI secolo, e termina sul litorale di Ostia, un territorio che aggiunge valore alla Capitale, sia per la sua bellezza naturale e sia perché meta di tanti turisti e romani. Anche quest'anno la RomaOstia ha ottenuto il Gold Label, dimostrandosi una delle gare più prestigiose e in grado di offrire a runner e amatori i migliori servizi al pari delle altre maratone internazionali”.

“Roma Capitale dà grande sostegno alle manifestazioni podistiche in città” ha concluso l’Assessore Frongia, “perché rappresentano un bel momento di aggregazione, contribuiscono alla diffusione dei valori dello sport e a incentivare i cittadini a perseguire un sano stile di vita".

Vincenzo Parrinello – Vice-Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL) – “Considero Luciano Duchi un modello di uomo sportivo a cui ispirarsi” ha detto il Vice-Presidente della FIDAL Vincenzo Parrinello nel corso della conferenza stampa di Presentazione della RomaOstia, “con la RomaOstia ha plasmato un evento che ispira e coinvolge tante persone promuovendo l’immagine dell’atletica e dello sport”.

“La FIDAL sta lavorando con grande determinazione ad una profonda rivisitazione del mondo delle corse su strada” ha sottolineato il colonnello Parrinello, “questa operazione è molto lunga e complicata perché esistono molteplici problematiche che si sono stratificate o che si manifestano in forma cronica per questo il nostro lavoro è ancora molto lungo”.

“In questo contesto la via maestra che ci porterà ad un assetto definitivo sarà dettata dal gioco di squadra e dalla collaborazione che tutti gli organizzatori e le società sportive sapranno mettere a disposizione”.

Luciano Duchi – Presidente Comitato Organizzatore RomaOstia – “Passano gli anni e anche se la fatica si sente di più la RomaOstia resta per me una grande ambizione” ha detto Luciano Duchi, ideatore e presidente della manifestazione, “Questa ambizione mi spinge a trovare sempre nuovi stimoli per coordinare questo straordinario comitato organizzatore. Credo di averlo fatto in questa maniera per gli ultimi 43 anni: ponendomi sempre nuovi obiettivi e riuscendo a far crescere la RomaOstia anno dopo anno”.

“Torno a precisare, come ho fatto già altre volte”, ha continuato il Presidente Duchi, “che nel 1974 non avrei mai pensato di arrivare a questi lusinghieri risultati: avevamo scelto la via Cristoforo Colombo solo perché rappresentava la strada che ti porta fuori dalla città e verso il mare pensando di promuovere una gara organizzata per divertimento. Oggi la realtà è un'altra e ne siamo fieri”.

“Dopo tante riflessioni e con il bagaglio di esperienze che oggi sento di aver maturato in 50 anni di organizzazioni voglio infine annunciare il mio ultimo obiettivo alla guida di questo comitato organizzatore” ha concluso il patron della RomaOstia, “mi piacerebbe organizzare, nell’ottobre-novembre 2018, una maratona a Roma di alto profilo tecnico e non invasiva per la città. A questo progetto vorrei iniziare a lavorare da subito con tutti i soggetti interessati: primo fra tutti la Podistica Solidarietà che ha dichiarato la sua disponibilità. Ovviamente con il necessario benestare della Federazione Italiana di Atletica Leggera e dell’Amministrazione di Roma Capitale”.

Fabio Martelli – Presidente Comitato Regionale FIDAL Lazio – “Mi sento in dovere di evidenziare la stima che nutro nei confronti di Luciano Duchi, del Gruppo Sportivo Bancari Romani e di tutta la RomaOstia perché il lavoro che questi svolgono per l’atletica leggera è qualcosa di impagabile e sempre lungimirante” ha detto Fabio Martelli – Presidente del Comitato Regionale FIDAL Lazio, “Vorrei lodare in particolare l’attività che viene svolta dal Gruppo Sportivo Bancari Romani nell’ambito dell’atletica giovanile. Questa, affermatasi in poco tempo, risulta essere attualmente un contributo fondamentale per il Comitato da me presieduto nel registrare un record di incremento nel 2016, rispetto a tutti gli altri Comitati Regionali FIDAL, della pratica giovanile”.

Renato Papagni – Presidente FederBalneari – “Ostia si prepara ad accogliere tutta la bellezza della RomaOstia che per il territorio rappresenta una risorsa straordinaria in un momento della stagione dove le attività sono lontane dai volumi estivi” ha detto Renato Papagni – Presidente di FederBalnerari, “da anni la FederBalneari è vicina alla manifestazione ideata da Luciano Duchi perché affascinata dal suo charme e dalla sua contagiosa passione”.

“La RomaOstia ci anima e ci proietta all’estate facendo scoprire a migliaia di romani che Ostia c’è anche l’inverno e che la sua accoglienza è sempre di alta qualità”.


RomaOstia 2017: superati 9000 iscritti

Mentre ci avviciniamo alla data della chiusura prevista per il 16 febbraio e le iscrizioni corrono velocemente ed hanno superato quota 9000, è di nuovo il momento di fare i conti con i tempi dichiarati, quelli che ciascun atleta inserisce all’atto dell’iscrizione e che il patron Luciano Duchi insieme all’esperto ultramaratoneta nonché responsabile dei Pacemaker Claudio Leoncini, controllano scrupolosamente.

La Romaostia è una gara nella quale si corre per ottenere il personal best: il percorso filante e veloce in caso di condizione meteo favorevoli è l’ideale. Per questo gli organizzatori ci tengono a far partire tutti nella griglia giusta, insieme a chi ha tempi vicini ai propri e che correrà agli stessi ritmi. Subito dopo aver varcato il tappeto, si può prendere il ritmo giusto, quello da tenere per tutti i 21 km e 0,97 metri.

Da quest’anno è possibile, se non si è partecipato nel 2016/2017 ad una mezza maratona, dichiarare un tempo ottenuto su una 10 km, che in questo caso verrà parametrato secondo la formula di previsione dei tempi ideata da Peter Riegel nel 1977.

Gli atleti hanno tempo fino al 20 febbraio per inserire o modificare il proprio tempo di accredito. I pettorali verranno assegnati in base ai tempi dichiarati e verificati, secondo la tabella sottostante (salvo importante mutamento del numero di iscritti). Una volta assegnato il pettorale personalizzato non si potrà modificare, ecco perché ciascuno deve verificare che il tempo di accredito sia esatto.

In caso di errori o integrazioni, è possibile inviare una mail a iscrizioni@romaostia.it

Aggiornata anche la classifica per numero di iscritti di ciascuna società. Ancora prima la Podistica Solidarietà, seguita dal GS Bancari Romani, terza LBM, quarta Amatori Villa Pamphili e quinta Cat Sport, insomma il gotha delle società podistiche romane!

Prossimo appuntamento prima della chiusura delle iscrizioni!



ROMAOSTIA GIA’ 7000 GLI ISCRITTI: A CIASCUNO    LA SUA GRIGLIA
 
Manca poco più di un mese alla chiusura delle iscrizioni alla Romaostia2017 e le registrazioni continuano numerose sul sito www.romaostia.it , dove si contano già i nomi di settemila atleti che hanno voluto assicurarsi un pettorale per  correre domenica 12 marzo da Roma al mare di Ostia.
La Romaostia vuole essere da sempre una gara competitiva: una gara nella quale si corre per ottenere il personal best, per battere il compagno di allenamento, per “fare il tempo”. E’ per questo che gli organizzatori sono attenti a permettere a ciascun atleta di partire nella griglia giusta, insieme a chi ha tempi vicini ai propri e che correrà agli stessi ritmi.
Per raggiungere lo scopo, ciascun tempo viene puntualmente controllato (dallo stesso Luciano Duchi, Presidente del Comitato Organizzatore e da Claudio Leoncini, responsabile dei pacer). “ Debbo fare un plauso agli atleti che sono sempre più seri e fiscali nella dichiarazione dei loro tempi. I runner “pinocchi” che provano l’accesso ad una griglia migliore, sono sempre meno. Dal canto nostro la nostra trasparenza e serietà è testimoniata anche dai comunicati mensili che pubblichiamo con la lista dei top runner” dice Luciano Duchi. Claudio Leoncini specifica che “ i tempi vengono controllati aldilà del loro essere competitivi o meno. Dai top runner ai “tap runner” per noi hanno tutti lo stesso diritto di condurre una gara all’altezza delle loro aspettative”.
Da quest’anno è inoltre possibile, se non si è partecipato nel 2016/2017 ad una mezza maratona, dichiarare un tempo ottenuto su una 10 km, che in questo caso verrà parametrato attraverso una formula ideata da Claudio Leoncini.
Gli atleti hanno tempo fino al 20 febbraio per inserire o modificare il proprio tempo di accredito. I pettorali verranno assegnati in base ai tempi dichiarati e verificati, secondo la tabella sottostante (salvo importante mutamento del numero di iscritti)
Per tutte le informazioni, info@romaostia.it


LA ROMAOSTIA PER AMATRICE
 
Una manifestazione come la RomaOstia, da sempre in prima linea sul fronte della solidarietà, non poteva restare insensibile ai problemi delle popolazioni del Centro Italia, duramente colpite dal recente terremoto.
L’edizione 2017 della mezza maratona più amata e partecipata d’Italia, per volontà degli organizzatori, sarà occasione per raccogliere fondi a favore della città di Amatrice.
Nei giorni scorsi il vice-presidente del GS Bancari Romani, Pino Biscari, promotore delle iniziative che stanno prendendo forma, si è recato nelle aree del reatino più colpite dal sisma per incontrare il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi al quale ha illustrato la volontà degli Organizzatori di realizzare una serie di iniziative a favore della città di Amatrice. L’incontro è stato occasione anche per consegnare un assegno di 5.000 euro già raccolti spontaneamente fra i tesserati per contribuire ad uno dei progetti di ricostruzione indicati dal Comune.
Nel corso del cordiale colloquio si è stabilito un gemellaggio che si concretizzerà nei prossimi mesi. La prima delle iniziative paventate è l’organizzazione, al termine della gara, in programma il prossimo 12 marzo, di un pasta party a base di amatriciana e prodotti tipici, aperto a tutti i partecipanti alla Romaostia, in una prestigiosa location del Lido di Roma, i cui proventi verranno interamente devoluti ad Amatrice. Tutte le iniziative della RomaOstia pro-Amatrice saranno promosse e pubblicizzate attraverso i media, in occasione della presentazione ufficiale alla stampa della manifestazione e all’interno dell’Expo “CasaRomaOstia” che aprirà i battenti nei tre giorni antecedenti la gara dove sarà anche allestito uno stand con la vendita di prodotti alimentari della zona di Amatrice. La RomaOstia, che ogni anno devolve parte delle iscrizioni alle charity operanti sul territorio capitolino, quest’anno ha deciso di includere il Comune Amatrice a charity privilegiata dell’evento.
Altre iniziative sono allo studio del GS Bancari Romani, che ha già deciso di acquistare i consueti omaggi natalizi da piccole aziende agricole in difficoltà di Norcia e Cascia.


ROMAOSTIA, GLI ISCRITTI SONO GIA’ 6000: LE GRIGLIE IN BASE AI TEMPI DEI PRIMI 400 UOMINI E DELLE PRIME 200 DONNE
Ci avviamo spediti al 12 marzo 2017, data scritta in rosso sull’agenda di tutti gli atleti che correranno la Romaostia. Solo tre mesi alla fatidica data e poco più di due alla chiusura delle iscrizioni. Sono già oltre seimila gli atleti che si sono assicurati un pettorale per la mezza più amata e più partecipata d’Italia. La Romaostia è una delle manifestazioni con il più alto livello tecnico, nella quale tanti amatori riescono a correre ai propri ritmi fin dai primi metri di gara proprio grazie all’attento e scrupoloso lavoro degli organizzatori di controllo dei personal best dichiarati. Per ottenere gli ambiti pettorali di prima griglia è necessario avere corso una mezza nel 2016 in almeno 1h19m59s. Per entrare nella seconda griglia, il tempo di ingresso non deve essere superiore a 1h29m59s. Se non si è corsa una mezza, si può dichiarare un tempo  ottenuto in una 10 km, che che verrà parametrato: in questo caso occorre inviare una mail a info@romaostia.it.
 
TOP RUNNER-
Vi riportiamo di seguito l’elenco dei primi 400 uomini e delle prime 200 donne, in ordine di tempo dichiarato e verificato. L’elenco verrà aggiornato ogni mese, visto che le iscrizioni continueranno fino al 16 febbraio, giorno di chiusura. Per segnalare anomalie, potete inviare una mail a info@romaostia.it


E’ ufficiale: la IAAF insignisce ancora la Romaostia della prestigiosa GOLD LABEL
NEL 2017 LA ROMAOSTIA ANCORA D’ORO
Per il quinto anno la mezza maratona RomaOstia potrà fregiarsi della Gold Label, il marchio d’eccellenza che la IAAF riconosce alle gare più qualificate al mondo, tenendo conto sia della qualità tecnica della manifestazione, sia della tipologia di servizi che vi ruotano intorno.
E’ l’ennesimo riconoscimento internazionale per la mezza più amata dagli italiani che il 12 marzo 2017 porterà al via, almeno stando alle proiezioni, oltre 12000 runners provenienti, oltre che da Roma, da tutta Italia e da molti paesi stranieri. “Guardiamo al futuro della RomaOstia con grande positività e con la speranza che la manifestazione possa continuare a rappresentare un’eccellenza del nostro sport” ha dichiarato Luciano Duchi, che 43 anni or sono ha inventato la Romaostia e che oggi è il Presidente del Comitato Organizzatore.
Il primo elemento, fondamentale per l’ottenimento dell’etichetta d’oro, è la presenza di un parterre di elite runners di riconosciuto livello tecnico mondiale, oltre ovviamente alla partecipazione di un grande numero di amatori. Il secondo elemento è la garanzia di servizi di primissimo livello, a partire dall’ospitalità e dall’accoglienza alberghiera degli atleti internazionali fino ai servizi più tecnici come i controlli antidoping, il terzo elemento è quello della comunicazione e della diffusione mediatica della manifestazione. Su tutti i punti in questione la RomaOstia è stata ampiamente promossa e dunque, a pieno diritto, continua a far parte del gotha delle gare su strada più prestigiose. Romaostia allora accanto a maratone importanti come New York, Londra, Berlino, Parigi, Boston, Chicago e a “mezze” come Praga, Lisbona e Bogotà, tanto per citare alcune delle più significative.
Romaostia sarà inoltre presente il 25 e 26 novembre all’Expo della Firenze Marathon, dove ci si potrà iscrivere ancora al costo di 32,00 euro, tariffa valida fino al primo dicembre. Per chi non sarà a Firenze, continuano le iscrizioni online su www.romaostia.it

La mezza maratona più partecipata d’Italia si correrà il 12 marzo 2016

ALLA CHIUSURA DEL PRIMO STEP GLI ISCRITTI ALLA 43^ EDIZIONE DELLA ROMAOSTIA SONO 4230

Alla chiusura del primo step del 29 settembre 2016,  con la quota di iscrizioni fissata a 27 Euro, i pettorali già assegnati alla 43^ Edizione della  mezza maratona Roma Ostia, in programma il 12 Marzo 2017, sono già 4.230 in linea con i numeri del 2016, che danno una proiezione di almeno 13.000 iscritti alla scadenza finale di Febbraio 2017 .

Gli organizzatori a questo proposito hanno reputato interessante estrapolare e pubblicizzare i tempi di accredito sulla mezza maratona, dichiarati dagli stessi e inconfutabilmente accertati dal Comitato Organizzatore, dei primi 100 fra gli iscritti attuali, sia alla gara maschile e a quella femminile.

Questo per testimoniare l’impegno e della particolare cura che l’organizzazione della Roma Ostia mette nel posizionamento degli atleti nelle griglie di partenza, in considerazione dall'alto contenuto tecnico.

L'aggiornamento di questa entry list in termine di migliori prestazioni sarà pubblicata a varie scadenze sul  sito Romaostia.it e sui siti collegati.

Ciò sia per dare un informazione utile, sia per far verificare a tutti gli iscritti e non solo la fiscalità di questo affascinante controllo, operato da Claudio Leoncini con la collaborazione del presidente Luciano Duchi.

Nel file allegato le due enter list aggiornate al 30 settembre 2016.





Running In Rome

 

IL MARATONETA ©
notiziario in linea del Marathon Club Roma