Dal 1998, tanti tentativi di imitazione!                       

 





CAPOTOSTI

 

 

 

In 1100 per il ritorno della Maratona a Latina: sui 42 chilometri vincono Marco Romano, al terzo successo, e l’atleta di casa Laura Chimera

La Maratona di Latina è tornata a casa. Per la sua diciannovesima edizione, l’evento è stato nuovamente ospitato dal capoluogo pontino, dove la storia della Maratona ebbe inizio nel 1998. Dopo otto anni in cui la manifestazione ha trovato ottima accoglienza nella città di Sabaudia, la nuova amministrazione comunale di Latina, guidata dal sindaco Damiano Coletta, ha creato le condizioni affinché i 42 chilometri e 195 metri venissero disegnati tra Piazza San Marco, il lungomare con le sue caratteristiche dune e la macchia mediterranea, e la zona lacustre di valore internazionale di Villa Fogliano. La Maratona di Latina, organizzata dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti di Latina in collaborazione con il Comune di Latina e il patrocinio della Regione Lazio e del Parco Nazionale del Circeo ha salutato la vittoria di Marco Romano. L’alfiere della Colleferro Atletica ha concluso la sua prova con il tempo di 2 ore 36 minuti e 14 secondi, precedendo il ciociaro Diego Papoccia (Podistica Amatori Morolo), che ha conquistato la piazza d’onore in 2h37’12”. Romano e Papoccia hanno condotto una gara tattica, tenendosi reciprocamente sotto controllo fino al trentasettesimo chilometro, dopodiché Romano ha piazzato l’allungo finale che gli ha consentito di iscrivere per la terza volta il suo nome nell’albo d’oro, dopo i due successi conquistati a Sabaudia nel 2010 e nel 2012. Terza piazza per il campano Vincenzo Migliaccio (Atletica Caivano) col crono di 2h45’18”, davanti al veterano Gianni Mattacola (Pol. Ciociara Antonio Fava) in 2h46’28”, mentre in quinta posizione si è insediato Vincenzo Di Girolamo (Podistica Terracina) primo atleta della provincia con 2h51’13”.

In campo femminile, successo di prestigio per l’atleta di casa Laura Chimera. La portacolori del Running Club Latina ha tagliato il traguardo in solitudine dopo 3 ore e 12 minuti netti, lasciandosi alle spalle Roberta Andreoli (Podistica Avis Priverno) che ha terminato in h15’34”. Terzo gradino del podio per Luminita Lungu (Bancari Romani) in 3h16’51”, davanti a Natascia Panzavolta (Centro Fitness Montello) in 3h28’32’ e a Cristina Trestin (Atletica Frecce Zena), quinta col crono di 3h31’56”.

I partecipanti hanno sfiorato quota mille e cento: ai 576 che hanno preso il via sulla classica distanza di 42 chilometri e 195 metri si sono aggiunti i 251 atleti della gara competitiva di 10 chilometri e 500 metri, e gli oltre duecento che hanno voluto essere parte della festa della Maratona vestendo il pettorale della stracittadina di 2 chilometri aperta a tutti. A quest’ultima hanno preso parte anche l’assessora allo Sport Antonella Di Muro, il suo collega al Bilancio Giulio Capirci, il consigliere comunale Emanuele Di Russo e altri esponenti dell’amministrazione comunale, rappresentata in occasione della cerimonia di premiazione dal sindaco Damiano Coletta. «Quello di oggi – ha affermato Coletta – è un punto di partenza e non di arrivo, siamo riusciti a riportare la Maratona in città e la concomitanza degli eventi ha fatto sì che ciò accadesse in occasione dell’ottantaquattresimo compleanno di Latina. Il prossimo anno, in occasione della ventesima edizione, lavoreremo alacremente per consolidare l’evento nel panorama nazionale». Alla premiazione sono intervenuti, tra gli altri, anche il consigliere regionale Enrico Forte, in rappresentanza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, e Renzo Calzati di Icar Renault, tra i main sponsor della manifestazione insieme a Sport ‘85 e Mapei.

La sicurezza degli atleti, provenienti da tutta Italia, è stata garantita dalle Forze dell’Ordine, coordinate dalla Questura di Latina, e dalle associazioni di Protezione civile, organizzate dal responsabile Adalberto Bagossi: Protezione Civile Città di Cisterna-Leva, Associazione Nazionale  Carabinieri, Anb-Associazione Nazionale Bersaglieri, Città di Latina-Scalo, Gruppo Comunale di Latina, La Fedelissima Onlus, Passo Genovese-Borgo Sabotino, Torre del Quadrato ex Cai, Vigili del Fuoco Volontari-Borri, Gruppo Comunale Pontinia, Associazione Nazionale Forestale M. O. Petrucci, Protezione Civile Pontina.

La speciale classifica a squadre, stilata in base al numero degli atleti al traguardo, ha visto il successo del Centro Fitness Montello, davanti alla Nuova Podistica Latina e ai romani della Podistica Solidarietà.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.maratonadilatina.it


Tutto pronto per la diciannovesima edizione della Maratona di Latina: importante la collaborazione dei cittadini per la riuscita dell’evento

Tutto pronto per la diciottesima edizione della Maratona di Latina in calendario domenica 18 dicembre, giorno dell’ottantaquattresimo Natale della città. Lo splendido scenario del percorso tra dune, mare, macchia mediterranea e la zona umida lacustre di valore internazionale di Villa Fogliano, farà da cornice a un evento consolidato nel panorama nazionale.

La manifestazione è organizzata dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti di Latina in collaborazione con il Comune di Latina e con il patrocinio della Regione Lazio e del Parco Nazionale del Circeo. Proprio l’attenzione all’ambiente sarà uno dei temi portanti della Maratona, che utilizzerà materiali ecocompatibili per i ristori e consegnerà agli atleti un’unica spugna per gli rinfrescarsi agli spugnaggi intermedi, al fine di evitare che venga gettata nelle aree a tutela.

Altro tema di rilievo è quello legato alla chiusura delle strade. La Maratona vedrà una partenza unica per le tre distanze previste – la stracittadina di 2 chilometri aperta a tutti, la gara competitiva di 10,5 chilometri e i classici 42 chilometri e 195 metri – fissata alle ore 9,30 da Piazza San Marco, dove è previsto anche l’arrivo della manifestazione. Per la lunghezza del percorso e per la particolarità della manifestazione sono previste interruzioni consistenti della circolazione su Via Isonzo da Ponte Isonzo alla Strada Litoranea, su Strada Litoranea da Borgo Grappa all’incrocio con Via Isonzo, nonché da quest’ultimo all’incrocio con Borgo Sabotino, sul lungomare da Capoportiere a Rio Martino e da Foceverde a Capoportiere, su via del Lido dall’incrocio con Via Nascosa in direzione mare. Inoltre saranno chiuse al traffico durante il pasaggio degli atleti Via Filippo Ferrazza, Via  Dottori, Via Tosi, Via Modigliani, Viale De Chirico, Via Campania, Via Toscana, Via Trentino, Via dell’Agora, Via Polusca, Via Isonzo, Via Marconi e Corso della Repubblica. Sul lungomare, in particolare, da Foce Verde a Capoportiere la circolazione sarà interdetta dalle ore 10,30 alle ore 11,30 circa.

«Chiediamo ai cittadini e alla stampa – afferma il direttore generale della Maratona di Latina, Tommaso Dorati – di diffondere quanto più possibile le informazioni relative alla chiusura delle strade e all’interdizione al traffico, al fine di limitare al massimo i disagi, incentivare l’utilizzo di percorsi alternativi per chi si deve muovere in auto e favorire la riuscita dell’evento. Ringrazio sin d’ora tutta la popolazione per la disponibilità, nonché le Forze dell’Ordine, coordinate dalla Questura di Latina, che garantiranno la sicurezza degli atleti sul tracciato».

Nonostante l’elevata concorrenza di manifestazioni in Italia sulla classica distanza dei 42 chilometri e 195 metri, l’andamento delle iscrizioni sta ancora una volta premiando l’impegno organizzativo dell’Uisp di Latina. Tra gli atleti che hanno già confermato la partecipazione all’evento c’è il vincitore delle edizioni 2010 e 2012 Marco Romano insieme a tanti appassionati, allettati anche dalla quota d’iscrizione più bassa d’Italia, che darà diritto ad un ricco pacco gara, al pasta party del sabato ed a quello – sempre apprezzatissimo – della domenica dopo la maratona.

Per ulteriori informazioni sull’evento si può visitare il sito internet www.maratonadilatina.it

 

PERCORSO E STRADE CHIUSE

 

Domenica 18 dicembre 2016 Partenza unica: ore 9.30 Piazza San Marco Latina

 •    Corso della Repubblica, Viale XXI Aprile, Viale Medaglie d’oro, Piazza della Libertà, Via Costa, Via Umberto I, Viale Gramsci, Piazza San Marco (termine stracittadina Km. 2,000) Corso della Repubblica, Via Marconi, Via Isonzo, Via Regione Veneto, (andata e ritorno), Via Isonzo,

 alla rotonda di Via Isonzo/S.S. Pontina la manifestazione si divide in due:

 1.    i partecipanti alla Competitiva di Km. 10,500 proseguono percorrendo: Via Filippo Ferrazza, Via Gerardo Dottori, Via Tosi, Via Modigliani, Viale De Chirico, Via Campania, Via Toscana, Via Trentino, Via dell’Agora, Via Polusca, Via Isonzo, Via Marconi, Corso della Repubblica, Piazza San Marco (arrivo).

 2.    i partecipanti alla Maratona di Km. 42,195 proseguono percorrendo: Via Isonzo, Strada Litoranea, Strada Casilina Sud, Strada Lungomare, Strada Colmata la Fossatella, Strada di Fogliano, Strada Litoranea, Strada Zi Maria, Strada della Segheria, Via Isonzo, Via Filippo Ferrazza, Via Gerardo Dottori, Via Tosi, Via Modigliani, Viale De Chirico, Via Campania, Via Toscana, Via Trentino, Via dell’Agora, Via Polusca, Via Isonzo, Via Marconi, Corso della Repubblica, Piazza San Marco (arrivo).

 Arrivo:  Piazza San Marco Latina alle ore:

 -    Stracittadina     Km.   2,000  il 1° alle ore  9,36 circa

 -    Competitiva      Km. 10,500  il 1°alle ore 10,05   l’ultimo alle 10,45 circa

 -    Maratona          Km. 42,195  il 1°alle ore 11,50   l’ultimo alle 15,30 circa


Presentata ufficialmente la diciannovesima edizione della Maratona di Latina, l'evento podistico Uisp in calendario domenica 18 dicembre

Presentata ufficialmente la diciannovesima edizione della Maratona di Latina che, domenica 18 dicembre, tornerà sulle strade del capoluogo, dopo essere stata egregiamente ospitata per otto anni dalla città di Sabaudia. Alla conferenza di presentazione sono intervenuti il sindaco di Latina Damiano Coletta, l’assessora allo sport Antonella Di Muro, il presidente dell’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti di Latina Domenico Lattanzi e il direttore generale della Maratona di Latina Tommaso Dorati. L’evento è organizzato dall’Uisp Comitato Territoriale di Latina in collaborazione con il Comune di Latina e con il patrocinio della Regione Lazio e dell’Ente Parco Nazionale del Circeo.

«Siamo particolarmente orgogliosi di poter ospitare nuovamente la Maratona – ha affermato il sindaco Coletta – perché si tratta di un evento di sport dal valore simbolico che ben rappresenta lo spirito di partecipazione e che è in grado di valorizzare e far conoscere la città e il territorio circostante. Ci siamo impegnati affinché la Maratona tornasse nel capoluogo, l’indizione del referendum costituzionale ha impostola modifica della data di svolgimento inizialmente individuata, e quindi abbiamo colto l’occasione affinché la manifestazione si disputasse il giorno del compleanno della città. La Maratona di Latina sarà quindi il fiore all’occhiello di una serie di eventi programmati per l’ottantaquattresimo anniversario della fondazione e si inserirà tra gli altri appuntamenti di sport legati ai campionati di calcio e di pallavolo. La mancanza di strutture adeguate per la pratica sportiva è un mio cruccio, stiamo lavorando affinché la città di Latina abbia gli impianti e gli spazi che merita».

I dettagli tecnici sono stati illustrati da Domenico Lattanzi. «Il sindaco Coletta e l’assessora Di Muro – sottolinea il presidente dell’Uisp – sono stati in prima fila per garantire le condizioni affinché la Maratona potesse tornare a Latina. Non dimentichiamo però di ringraziare la città di Sabaudia che ci ha ospitato per otto anni e ha consentito la continuità dell’evento, quando nel capoluogo nel 2008 non ci furono più le condizioni per organizzarlo. Un altro ringraziamento va agli sponsor storici, Mapei, Icar Renault, Sport ’85 che da sempre sono vicini alla manifestazione, a cui si sono aggiunti quest’anno Italiana Assicurazioni e Banca di Credito Cooperativo di Roma. La gara si articolerà su tre distanze: la stracittadina di 2 chilometri aperta a tutti, la competitiva di 10 chilometri e la classica maratona di 42,195 chilometri. Ai partecipanti a quest’ultima andrà una maglia tecnica arancione con il logo dell’evento, disegnato da Gianni Sodano, e per gli arrivati è stata appositamente coniata una medaglia celebrativa».

Tutto nuovo anche il percorso. «Il tracciato – interviene Tommaso Dorati – è stato studiato per mettere in luce le bellezze della città, dall’architettura razionalista del centro storico, fino al lungomare e alla zona lacustre del Fogliano. Un panorama senza eguali che beneficia dello splendido scenario tra dune, mare, macchia mediterranea e la zona umida lacustre di valore internazionale tutelata dal Parco Nazionale del Circeo. Con il Comune c’è stata una stretta di mano affinché in tre anni si possa collocare la Maratona fra le prime dieci del panorama nazionale. In Italia si corrono circa sessanta 42 chilometri, per arrivare nella top ten è necessario superare i mille arrivati sulla distanza lunga. Un obiettivo importante ma ce la possiamo fare». Un auspicio condiviso dall’assessora Di Muro. «Sarò anche io al via e parteciperò alla stracittadina – ha promesso la delegata allo Sport – per testimoniare concretamente la vicinanza dell’amministrazione all’evento. Nonostante il poco tempo dal nostro insediamento, il comitato organizzatore si è dato da fare affinché la Maratona potesse essere allestita al meglio e dare lustro alla città. Ringrazio quindi quanti si sono impegnati per l’evento, a cominciare da Stefania Cavalcanti che ha curato i rapporti con il Comune».

La Maratona di Latina prenderà il via alle ore 9,30 di domenica 18 dicembre da Piazza San Marco, dove sarà posizionato anche l’arco d’arrivo.

Per ulteriori informazioni sull’evento si può visitare il sito internet www.maratonadilatina.it.


Ultimi dettagli per la diciannovesima edizione della Maratona di Latina, l'evento podistico in calendario domenica 18 dicembre

Il comitato organizzatore della Maratona di Latina è al lavoro per gli ultimi dettagli dell’evento che il 18 dicembre tornerà nel capoluogo per la sua diciannovesima edizione. L’attesissimo nuovo percorso e le altre caratteristiche della 42 chilometri saranno illustrati nel corso della conferenza stampa di presentazione della Maratona, che verrà indetta dal Comune di Latina e vedrà la presenza delle massime autorità cittadine. Il ritorno della Maratona nel capoluogo è stato infatti possibile grazie all’impegno assunto dal sindaco Damiano Coletta e dall’assessore allo Sport Antonella Di Muro. A non cambiare, rispetto alle ultime otto edizioni egregiamente ospitate dalla città di Sabaudia, è lo splendido scenario offerto anche a Latina dal Parco Nazionale del Circeo, tra dune, mare, macchia mediterranea e la zona umida lacustre di valore internazionale, che farà da cornice a un evento consolidato nel panorama nazionale.

La XIX edizione della Maratona di Latina è organizzata dall’Uisp Comitato Territoriale di Latina in collaborazione con il Comune di Latina e con il patrocinio della Regione Lazio e dell’Ente Parco Nazionale del Circeo. «Per noi – sottolinea il presidente dell’Uisp di Latina, Domenico Lattanzi – è un motivo d’orgoglio che i maratoneti possano tornare a correre nel capoluogo proprio nel giorno del natale della città. Lo scorso anno furono oltre mille i partenti suddivisi sulle due distanze competitive, i classici 42 chilometri e 195 metri e la gara di contorno di 10 chilometri, più altri duecento impegnati nella stracittadina e le iscrizioni raccolte finora ci fanno ben sperare nella possibilità di superare quei numeri».

Gli atleti potranno iscriversi all’evento fino al venerdì antecedente la gara, per quanto riguarda la Maratona, mentre per la competitiva sulla distanza più breve e per la stracittadina sarà possibile effettuare l’iscrizione anche la mattina del 18 dicembre, fino a mezz’ora prima del via che è previsto per le ore 9,30. Il cuore della manifestazione sarà in Piazza San Marco, luogo in cui saranno fissati partenza e arrivo della Maratona e delle distanze collaterali. «Grazie alla collaborazione con l’Oratorio Salesiano Don Bosco – interviene il direttore della Maratona di Latina, Tommaso Dorati – le strutture dell’Oratorio ospiteranno il pasta party della sera antecedente la gara, quello post Maratona e la cerimonia di premiazione». La Maratona di Latina conferma la sua grande attenzione per il movimento podistico amatoriale e dello sport per tutti, grazie alla quota d’iscrizione più bassa d’Italia, che darà diritto ad un ricco pacco gara, al pasta party del sabato ed a quello – sempre apprezzatissimo – della domenica dopo la fine della corsa.

La Maratona di Latina sarà anche valida quale ultima Tappa Oro della ventiseiesima edizione del Grande Slam-Trofeo Icar Renault, il Circuito organizzato dall’Uisp di Latina in collaborazione con Mapei, Sport ’85 e MG.K Vis. 

Per ulteriori informazioni sull’evento si può visitare il sito internet www.maratonadilatina.it.





Running In Rome

 

IL MARATONETA ©
notiziario in linea del Marathon Club Roma